campany
campany

21 FEBBRAIO 2018

18.30 

MAST.AUDITORIUM

 

DAVID CAMPANY

FARMACIA, FOTOGRAFIA E LAVORO

 

Introduce Urs Stahel

 

La farmacia ha sempre svolto un ruolo di rilievo nella storia della fotografia. È il luogo in cui per decenni milioni di appassionati americani e di europei hanno portato i loro rullini. L’acquisto della pellicola, lo sviluppo e infine il ritiro delle stampe comportavano tre visite separate, una routine che le farmacie erano ben liete di incoraggiare. Molte farmacie diventarono centri nevralgici della vita di quartiere, attrezzate per servire cibo oltre che per vendere medicine, articoli casalinghi e materiali fotografici. 

Prendendo le mosse da uno dei suoi recenti saggi, la conferenza di David Campany al MAST esamina questo ruolo inedito delle farmacie, da un lato  miniere inesauribili di informazioni storiche e sociologiche, dall'altro  presenze frequenti nella fotografia di strada di ogni epoca.

David Campany è uno scrittore, curatore e artista impegnato prevalentemente su temi legati alla fotografia. Insegna all’Università di Westminster, a Londra.

Tra i suoi libri più recenti ricordiamo A Handful of Dust (2015), The Open Road: photography and the American road trip (2014), Walker Evans: the magazine work (2014), Gasoline (2013), Jeff Wall: Picture for Women (2010), Photography and Cinema (2008) e Art and Photography (2003). Ha collaborato con riviste tra cui Frieze, ApertureSource e TateTra i suoi progetti curatoriali recenti troviamo The Still Point of the Turning World: Between Film and Photography, FoMu, Anversa, 2017; The Open Road: photography and the American road trip, 2016; A Handful Dust (itinerante).

 

© Foto Niccolò Biddau